OASE sostiene un programma umanitario in Kenya

Responsabilità sociale aziendale

Nella provincia del Kenya Orientale il clima è caldo e asciutto per la maggior parte dell’anno. Il distretto civile di Machakos è da sempre considerato una regione con deficit alimentare. OASE e arche noVa e.V. (associazione registrata) hanno unito i propri sforzi a sostegno della popolazione di questa regione finanziando la costruzione di una diga di sabbia. La costruzione permetterà di raccogliere ed immagazzinare l’acqua piovana. Inoltre, grazie proprio alla sabbia, l’acqua verrà naturalmente filtrata garantendo così una migliore qualità dell’acqua. L’acqua è un elemento vitale perché garantisce approvvigionamento di acqua potabile e permette la coltivazione di prodotti alimentari.

In occasione del lancio della nuova gamma di prodotti “Drenaggio e Irrigazione”, OASE ha devoluto 10.000 € per la costruzione di una diga di sabbia sostenendo così la popolazione dei paesi Uvanga e Syombo nel distretto Machakos in Kenya. 

01 update april-2017 copyright-arche-nova-axel-fassio
01 update ap...
 02 update april-2017 copyright-arche-nova-axel-fassio.pg
02 update ap...
 03 update april-2017 copyright-arche-nova-axel-fassio
03 update ap...
 04 update april-2017 copyright-arche-nova-axel-fassio
04 update ap...
 
05 update april-2017 copyright-arche-nova-axel-fassio
05 update ap...
 06 update april-2017 copyright-arche-nova-axel-fassiojpg
06 update ap...
 07 update april-2017 copyright-arche-nova-axel-fassio
07 update ap...
  

Aggiornamenti sul programma umanitario in Kenya

Facciamo progressi! Le donne dei villaggi di Uvanga e Syombo in Kenya stanno facendo davvero tutto il possibile e la diga di sabbia sostenuta da OASE inizia a dare i suoi primi frutti. I tempi di completamento non sono ancora stati definiti, tuttavia le donne dovrebbero riuscire a svolgere la maggior parte del lavoro entro ottobre, quando inizierà la stagione dei monsoni. 

Aggiornamento: Ottobre 2016:

Ce l’abbiamo fatta! Dopo settimane e mesi di duro lavoro, sono terminati i lavori della diga di sabbia e del pozzo. Ora, in vista della stagione delle piogge, le donne hanno a disposizione una seconda diga di sabbia. Inoltre, a fine agosto, tutte le donne del gruppo hanno partecipato a un corso di formazione sulla creazione di vivai e sull’impiego di diverse specie di alberi. 

Scavo delle fondamenta

Prima diga di sabbia

Galleria

1 | 2 | 3 | 4

01-mbukilye-ngukilye copyright-archenova update-10-2016
01-mbukilye-...
 02-mbukilye-ngukilye copyright-archenova update-10-2016
02-mbukilye-...
 03-mbukilye-ngukilye copyright-archenova update-10-2016
03-mbukilye-...
 03 update 07-2016 copyright archenova
03 update 07...
 
04-mbukilye-ngukilye copyright-archenova update-10-2016
04-mbukilye-...
 04 update 07-2016 copyright archenova
04 update 07...
 05-mbukilye-ngukilye copyright-archenova update-10-2016
05-mbukilye-...
 05 update 07-2016 copyright archenova
05 update 07...
 
06-mbukilye-ngukilye copyright-archenova update-10-2016
06-mbukilye-...
 06 update 07-2016 copyright archenova
06 update 07...
 07 update 07-2016 copyright archenova
07 update 07...
 08 update 07-2016 copyright archenova
08 update 07...
 

Consegna dell’assegno

Di recente OASE ha consegnato la donazione di oltre 10.000 € al signor Franz dell’organizzazione arche noVa e. V. così la costruzione della diga di sabbia potrà iniziare ad aprile. OASE sarà così sostegno per 22 donne dei villaggi di Kakungu, Kitikumu, Kivani e Ndithi, che devono sfamare da sole le proprie famiglie. La costruzione della diga di sabbia per loro significa semplificare notevolmente la loro vita quotidiana. Foto (da sinistra): Kathrin Goletz, Birgit Scheidler, Linda Göcke (di OASE) e Christian Franz (arche noVa).