Condizioni generali di vendita

Condizioni di fornitura e servizi della società OASE GmbH

(Versione CGV: 01.08.2012)  

I. Campo di applicazione, oggetto e stipula del contratto

1. I nostri servizi e forniture sono subordinati, con valore prioritario e in assenza di accordi diversi, alle presenti CGV, che si applicano esclusivamente agli scambi con aziende, persone giuridiche di diritto pubblico o di diritto pubblico con fondi speciali. Si escludono le eventuali condizioni contrastanti del committente. Le nostre CGV si applicano anche ai futuri rapporti commerciali, senza necessità di farvi espressamente riferimento.

2. Le nostre offerte non sono vincolanti. L’ordine del committente è vincolante. Il contratto viene stipulato tramite la nostra conferma d’ordine scritta, che ci riserviamo di fornire entro 2 settimane dalla ricezione dell’ordine. Eventuali garanzie, clausole accessorie e modifiche del contratto necessitano sempre della nostra conferma scritta per essere considerate efficaci.

3. Per quanto riguarda le condizioni della merce, si applica unicamente la nostra descrizione dei prodotti, come concordato. Eventuali dichiarazioni a carattere elogiativo o pubblicitario non costituiscono un’indicazione contrattuale dello stato della merce. Le indicazioni riportate all’interno di opuscoli, cataloghi e annunci pubblicitari non costituiscono alcuna garanzia sulle caratteristiche dei prodotti. Il committente non riceverà alcuna garanzia di legge, a meno che non forniamo espressamente una dichiarazione di garanzia.

4. È fatto salvo il diritto a rifornirsi correttamente. Comunicheremo tempestivamente il committente della mancata disponibilità di una consegna e, in caso di recesso, gli rimborseremo tempestivamente il corrispettivo versato.  

II. Prezzi e condizioni di pagamento

1. I nostri prezzi si intendono in € franco fabbrica più gli eventuali costi di montaggio e l’eventuale IVA di legge applicabile.

2. Abbiamo la facoltà di aumentare i prezzi di listino in seguito alla stipula del contratto d’acquisto in caso di rialzo dei prezzi dei materiali e/o dei salari/stipendi nel periodo che intercorre tra la stipula del contratto e la fornitura e qualora trascorrano più di 4 mesi dall’ordine della merce all’ordine di consegna.

3. In mancanza di accordi diversi, le nostre fatture saranno dovute immediatamente al momento della consegna o dell’acquisto. Qualora venga espressamente concordato uno sconto, il termine di scadenza di quest’ultimo decorrerà dalla data della fattura.

4. Qualora non corrisponda il pagamento entro 10 giorni dalla data di scadenza, il committente verrà considerato moroso senza la necessità di ricevere ulteriori comunicazioni da parte nostra.

5. In caso di difetti, il committente non ha la facoltà di esercitare il diritto di ritenzione ai sensi dell’Art. 273 del codice civile tedesco (Bürgerliches Gesetzbuch – BGB), a meno che il difetto della fornitura sia evidente o il committente possa chiaramente richiamarsi al diritto di opporsi all’accettazione dei lavori. In questi casi, il committente è autorizzato a trattenere il pagamento soltanto se tale l’importo è commisurato ai difetti riscontrati e alle spese previste per la correzione dei difetti, principalmente tramite riparazione. I crediti non contestati o legalmente validi sono esclusi dalla presente limitazione. Sono esclusi gli altri diritti di ritenzione/rifiuto della prestazione non applicabili ai sensi degli Artt. 273, 320 BGB, con riserva della loro incontestabilità o validità legale.

6. Il committente può scalare unicamente i crediti incontestabili o validi legalmente.  

III. Termini di consegna/Ritardo nella consegna

1. Le indicazioni sui termini di consegna non sono vincolanti. Il rispetto del termine di consegna presuppone il rispetto degli obblighi contrattuali del committente. I termini di consegna decorrono a partire dalla data in cui è stato stipulato il contratto e, comunque, non prima che il committente abbia presentato la documentazione, le autorizzazioni, le dichiarazioni tecniche, ecc., che è tenuto a fornire. Le eventuali richieste di modifiche o integrazioni presentate successivamente dal committente comporteranno il conseguente prolungamento del termine di consegna. Il suddetto termine verrà rispettato se, entro la sua scadenza, la merce oggetto della consegna avrà lasciato il nostro stabilimento oppure se viene comunicato che la merce è pronta per essere spedita, qualora non venga spedita per tempo per causa non imputabili a noi. Qualora si verificassero eventi inaspettati e/o in caso di cause di forza maggiore, il termine di consegna verrà prolungato di conseguenza.

2. Qualora il ritardo della spedizione sia imputabile a noi, il committente, dopo aver presentato un sollecito per iscritto, può stabilire un nuovo termine appropriato specificando che, una volta superata anche questa scadenza, si rifiuterà di accettare l’oggetto del contratto. Trascorsa la nuova scadenza e conformemente a tutte le altre condizioni di legge, il committente avrà la facoltà di recedere dal contrattato dandone comunicazione scritta. In tal caso, il committente non potrà richiedere il risarcimento danni per inadempimento.  

IV. Trasferimento e accettazione del rischio

1. Con la spedizione della merce, il rischio  viene trasferito al committente, anche nel caso in cui vengano effettuate spedizioni parziali o ci accolliamo anche altre servizi, come la consegna e i relativi costi o il montaggio. Siamo autorizzare ad effettuare spedizioni e i servizi parziali purché siano ragionevoli per il cliente.

2. Qualora la spedizione subisca dei ritardi per cause imputabili al committente, il rischio verrà trasferito a lui a partire dal giorno in cui la merce è pronta per essere spedita. Qualora il committente ritardi l’accettazione, avremo la facoltà di spedire la merce a sue spese e a suo rischio o, in alternativa, potremo stoccarla a sue spese e a suo rischio.

3. I prodotti consegnati devono essere ritirati dal committente anche nel caso presentino danni minimi, fermi restando i diritti di cui al comma VI.  

V. Riserva di proprietà

1. Ci riserviamo la proprietà dell’oggetto della consegna fino al ricevimento di tutti i pagamenti derivanti dal rapporto commerciale con il committente; tale riserva si riferisce al saldo concordato.

2. Qualora la merce acquistata venga unita a oggetti non di nostra proprietà, acquisiremo la comproprietà dei nuovi oggetti in proporzione al valore della merce acquistata rispetto agli oggetti collegati al momento del collegamento. Qualora il suddetto collegamento venga effettuato in modo tale che l’oggetto del committente sia da considerare quello principale, resta inteso che il committente ci conferirà una quota proporzionale di comproprietà dello stesso. Il committente conserverà così la proprietà esclusiva o condividerà con noi la comproprietà dell’oggetto. Il committente cede inoltre a nostro favore i crediti maturati nei confronti di terzi, in seguito al collegamento della merce acquistata con un’altra merce e/o un oggetto, a garanzia dei nostri crediti nei suoi confronti, per un importo pari a quello dei nostri ricavi, oppure maturati da una rivendita di pari importo. Quanto sopra sarà ammesso soltanto nell’ambito delle normali transazioni commerciali. Il committente non è autorizzato a disporre diversamente della merce sottoposta a riservato dominio, in particolare per quanto riguarda il trasferimento a titolo di garanzia e/o il pignoramento.

3. Siamo autorizzati a riscuotere in prima persona il credito se il committente non rispetta i suoi obblighi inerenti il pagamento. In questo caso, il committente dovrà fornirci le informazioni necessarie per l’applicazione dei nostri diritti verso i suoi clienti e consegnarci tutta la documentazione necessaria.

4. Su richiesta del committente e a nostra discrezione, svincoleremo una parte adeguata delle garanzie, se il valore realizzabile di tali garanzie supera di oltre il 10% l’importo delle rivendicazioni che ci spettano.  

IV. Reclami e responsabilità per difetti

1. Se il committente è un imprenditore, dovrà verificare la completezza e l’eventuale presenza di difetti per ogni nostra spedizione. Per quanto riguarda i difetti evidenti e riconoscibili in seguito a un normale controllo, il committente dovrà inviarci una comunicazione scritta subito dopo la consegna. L’imprenditore, dovrà notificarci per iscritto di ogni difetto riscontrato. La suddetta comunicazione dovrà presentare una descrizione precisione dei difetti. Al momento del ritiro o della consegna, il committente, o terzi da lui autorizzati, è tenuto a firmare per confermare lo stato della merce. Una consegna incompleta o una consegna sbagliata non costituisce un difetto. In questo caso saremo autorizzati a completare la consegna successivamente su richiesta.

2. Se, in seguito alla consegna, la merce presenta dei difetti, ci riserviamo di decidere se procedere con la rimozione del difetto o con una sostituzione. Le rivendicazioni del committente per difetti riscontrati sulla merce acquistata si limitano alla richiesta di rimozione dei difetti. Qualora tale rimozione non vada a buon fine in seguito a due tentativi ragionevoli, il committente potrà ridurre il pagamento o recedere dal contratto, in caso di difetti di grave entità.

3. Il diritto di risarcimento danni non si applica in caso di discrepanze minime rispetto alle condizioni concordate o in caso di limitazioni ridotte dell’uso della merce.

4. Se il committente decide di recedere dal contratto in seguito alla mancata rimozione di un difetto riscontrato in una consegna, non avrà diritto al risarcimento dei danni. Se, in seguito alla mancata rimozione di un difetto, il committente decide di richiedere il risarcimento danni, la merce rimarrà a lui, se lo ritiene accettabile. Il risarcimento si limita alla differenza tra il prezzo d’acquisto e il valore dell’oggetto difettoso. Quanto sopra non si applica qualora la violazione contrattuale sia dovuta a dolo o colpa grave.

5. Per l’esecuzione delle migliorie e delle spedizioni sostitutive da noi ritenute necessarie in via equitativa, il committente deve concordare con noi le tempistiche e le modalità necessarie, in caso contrario escludiamo ogni responsabilità per eventuali difetti. Qualora fossimo in ritardo con la rimozione del difetto, dopo averci sollecitato e concesso una proroga con diffida ad adempiere, il committente potrà procedere direttamente alla rimozione del difetto o incaricare terzi e richiederci il risarcimento dei relativi costi.

6. Il termine di prescrizione per rivendicazioni e diritti legati a difetti, indipendentemente dal fondamento giuridico, è pari a 1 anno, che si tratti di spedizione o montaggio/contratto d’opera. Il suddetto termine si applica anche per altri diritti di risarcimento danni del committente, indipendentemente dal loro fondamento giuridico, purché i difetti non siano dovuti a dolo o violazione della garanzia, né siano stati taciuti con frode o si tratti di rivendicazioni conformi alla legge tedesca sulla responsabilità per danno da prodotti o di violazione dolosa di obblighi contrattuali fondamentali.

7. Un eventuale reclamo non ritarderà espressamente la prescrizione del diritto alla garanzia se, dopo aver verificato le cause del difetto, dovessimo stabilire e comunicare la nostra estraneità rispetto ad esso.

8. Escludiamo ogni responsabilità per danni dovuti all’uso inappropriato o scorretto, alla scorretta movimentazione da parte del committente o di terzi, alla normale usura o alla trascuratezza, alla pulizia e alla manutenzione inadeguate, a cause meccaniche o chimiche  ecc., purché non siano riconducibili a nostre mancanze.

9. Se, in seguito a un reclamo del committente e a verifica del prodotto oggetto del reclamo, OASE dovesse stabilire che il difetto non è dovuto a una sua violazione ma che è una conseguenza dell’uso scorretto o della movimentazione inadeguata, OASE avrà la facoltà di addebitare al committente un importo forfettario di assistenza pari a 19,90 € più IVA e costi di spedizione per ogni prodotto, come rimborso per il lavoro compiuto. OASE addebiterà un importo forfettario di assistenza del medesimo importo per le spese che dovrà sostenere in seguito a violazione degli obblighi del committente o a movimentazioni non autorizzate, qualora comportino delle spese supplementari.

10. Si esclude ogni responsabilità per violazioni degli obblighi dovute a negligenza non grave. In caso di violazione grave degli obblighi, la nostra responsabilità si limita ai danni tipici e prevedibili in relazione al contratto, lo stesso dicasi in caso di violazione degli obblighi contrattuali fondamentali. Inoltre, ai sensi della legge tedesca sulla responsabilità per danno da prodotti, saremo responsabili per danni derivanti da lesioni alla vita, all’integrità fisica e alla salute o per la violazione dolosa degli obblighi contrattuali fondamentali. Sono fatti salvi i diritti di ricorso ai sensi dell’Art. 478 BGB, a condizione che, in caso di ricorso, possiamo procedere con la compensazione mantenendo il diritto di scegliere se procedere con la rimozione dei difetti tramite riparazione o con una nuova spedizione.  

VII. Condizioni di reso

Indipendentemente dalle rivendicazioni regolamentate al comma VI in caso di difetti, OASE accetta soltanto merci esenti da difetti solo in casi isolati e previa autorizzazione scritta. Per ragioni di natura economica sono comunque esclusi i resi di prodotti il cui valore d’ordine è inferiore ai 100,00 €. La condizione fondamentale per poter procedere con un reso è che il prodotto da rendere e il relativo imballo siano esenti da difetti e siano compresi nel catalogo prodotti attualmente in vigore. Qualora si concordasse un reso, il committente è tenuto ad allegare al reso una copia della fattura, una copia della bolla di consegna e la ricevuta del rimborso. Il committente si accolla il rischio del trasporto per il reso. I resi non possono essere a carico del destinatario, in caso contrario OASE li respingerà. Per i costi applicabili complessivi di elaborazione e gestione, nonché per il rischio di rivendita dei prodotti resi, OASE detrarrà il 30% dall’importo netto fatturato per la merce.  

VIII. Responsabilità per gli obblighi accessori

1. Il nostro servizio di consulenza applicativa, in forma scritta e orale, nonché i nostri suggerimenti, calcoli, disegni e progettazioni intendono illustrare al committente l’utilizzo migliore dei nostri prodotti. Non sono pertanto vincolanti e sono da considerarsi approssimativi. Quanto sopra non esenta il committente dall’obbligo di verificare in prima persona l’adeguatezza dei nostri prodotti per le finalità previste.

2. Qualora non fosse possibile utilizzare l’oggetto del contratto in maniera conforme al contratto per cause imputabili alla violazione dolosa dei nostri obblighi accessori, anche prima della stipula del contratto, ad es. fornendo una consulenza trascurata o scorretta oppure fornendo indicazioni fuorvianti, la nostra responsabilità sarà regolamentata da quanto disposto al comma VI. punti 5-8, escludendo ulteriori rivendicazioni da parte del committente.  

IX. Campioni, disegni

Ci riserviamo la proprietà e il diritto d’autore sui modelli, sui disegni e su tutti gli altri  documenti, che non potranno essere trasmessi a terzi non autorizzati e dovranno essere restituiti in seguito a nostra richiesta.  

X. Luogo di adempimento, diritto applicabile e foro competente

1. Il luogo di adempimento di tutti i pagamenti e forniture è la sede della nostra società, a Hörstel.

2. Si applica esclusivamente il diritto tedesco. Si esclude inoltre l’applicabilità della Convenzione sui contratti per la vendita internazionale di beni mobili (CISG).

3. Il foro competente è quello della sede di OASE.  

XI. Clausola salvatoria

Qualora una delle suddette disposizioni dovesse rivelarsi o diventare inefficace, non verrà espressamente intaccata l’efficacia delle restanti disposizioni.

Scarica in formato PDF

Le Condizioni di fornitura e servizi della società OASE GmbH sono disponibili per il
download (PDF)