La respirazione

Con l’ausilio della respirazione (metabolismo), gli esseri viventi possono trasformare, con guadagno energetico, biomassa esterna (nutrimento) e ossigeno in anidride carbonica e acqua che vengono espulse, per così dire “espirate”. La fotosintesi e la respirazione formano un processo circolare che

le piante verdi e le alghe sono in grado di chiudere completamente. Di giorno, sfruttando la luce fornita dal sole, effettuano la fotosintesi e costruiscono biomassa propria. L’ossigeno è un prodotto di scarto, che viene poi rilasciato all’ambiente. Di notte modificano il loro metabolismo e utilizzano le proprie riserve energetiche consumando ossigeno.
Tutti gli altri esseri viventi possono attuare solo una parte del processo, quella che consuma ossigeno creando anidride carbonica. Sono infatti privi di pigmenti verdi e quindi non possono svolgere la fotosintesi. Assorbono nutrimento ricco di energia e lo trasformano in biomassa propria. Questo processo è indicato come respirazione. L’ossigeno viene consumato e l’anidride carbonica espulsa.