Programma di cura del laghetto

Dipende tutto dai valori dell’acqua

La qualità dell’acqua si esprime in due modi: uno visibile ad occhio nudo, l’altro del tutto invisibile. Infatti non è possibile determinare la quantità di sostanze nutritive disciolte nell’acqua del laghetto. Quindi è importante sapere ciò che accade nel biosistema acquatico – chi condivide con cosa l’elemento dell’acqua, cosa manca o cosa è presente in eccesso.

Sono tutti fattori da tenere in considerazione in modo da poter intervenire in caso di necessità e apportare le opportune regolazioni. Infatti, anche per i laghetti da giardino vale il principio secondo cui la vera bellezza è quella interiore e vuole essere curata!

I valori interni della qualità dell’acqua sono soggetti a costanti cambiamenti causati dall’influenza delle stagioni, del sole, della pioggia e del vento, della fauna e della flora e delle emissioni ambientali. Per conoscere sempre lo stato di salute dell’acqua del vostro laghetto, sono indispensabili analisi regolari. Potete rivolgervi ai nostri rivenditori specializzati portando loro dei campioni di acqua del vostro laghetto per farla analizzare. In caso sia necessario intervenire, vi daranno gratuitamente dei suggerimenti terapeutici mirati.

Potete tuttavia effettuare la diagnosi dello stato della vostra acqua anche da soli, in modo facile e veloce. Esistono, infatti, pratici e affidabili set di analisi e gli stick per l’analisi rapida Quicksticks.

Tutto ciò che influenza positivamente i valori interni della qualità dell’acqua, lo troverete nel nostro ampio programma di cura del laghetto OASE Aqua Activ: dallo stabilizzatore di ossigeno, passando per le colture batteriche di avviamento, fino ai preziosi additivi vitali. È un programma completo che sostiene l’equilibrio dell’ecosistema del laghetto da giardino e facilita al vostro sistema filtrante il compito di garantire un’acqua sana e quindi visibilmente pulita.

Icon

I consigli dei professionisti

»Il fosfato nell’acqua del laghetto favorisce la crescita di alghe filiformi. Potete contrastarlo con le colonnine filtranti Phosless, ideate per legare grandi quantità di fosfato. Le colonnine filtranti Phosless possono essere inoltre integrate nei filtri Biotec e potrete trovare gli inserti Phosless anche già integrati nell’apposito modulo filtrante del Proficlear. L’eliminazione del fosfato è garantita anche semplicemente inserendo le colonnine filtranti in zone del laghetto in cui la corrente è più forte.«