Piante acquatiche e pesci

Scegliere il completamento più adatto per il vostro habitat acquatico

Le piante acquatiche sono un elemento fondamentale per un bel laghetto da giardino. Danno un volto al laghetto e sono importanti per l’equilibrio biologico. La scelta delle piante acquatiche decorative è ampia. A ciascuno il suo preferito. Per aiutarvi ad orientarvi, vi presentiamo una lista delle più belle piante acquatiche e la posizione più adatta a loro nel laghetto.

Zona profonda
(60-150 cm)
Ninfea

Limnantemio
Zona con acqua bassa
(20-60 cm)

Mestolaccia

Giunco fiorito

Pontederia

Coltellaccio

Coda di cavallo acquatica

Ranuncolo

Lisca minore
Zona palustre
(5-20 cm)
Trifoglio fibrino

Giglio di palude

Giunco pigmeo

Calta palustre

Calla di palude
Zona umida
(0-5 cm)
Salcerella comune

Mimolo

Nontiscordardimé delle paludi
Piante acquaticheGiacinto d’acqua

Peverina

Morso di rana

Un terzo della superficie dell’acqua dovrebbe essere ricoperto di piante acquatiche. Si raccomanda anche di inserire le piante acquatiche in appositi cesti. In questo modo si agevola molto anche la pulizia. Per piantumare le zone più ripide vicino alla riva ci sono pratiche tasche pensate appositamente per le forti pendenze.
L’acqua è l’habitat naturale anche dei pesci che per stare bene hanno bisogno di libertà di movimento. Il laghetto da giardino deve essere quindi sufficientemente grande e profondo: 1000 l d’acqua possono ospitare non più di circa 1 kg di pesci complessivo, e la profondità minima dell’acqua deve essere di 80 cm. Le carpe Koi hanno bisogno, invece, di almeno 1,80 m di profondità per svernare in modo sicuro.

Tra i pesci per laghetto più amati ci sono l’alborella, il rodeo amaro, l’ido, i pesci rossi naturali e lo shubunkin variopinto. Dare da mangiare ai pesci del laghetto è molto divertente. Utilizzate solo mangime speciale di alta qualità che mantenga i pesci sani e che non contamini eccessivamente la qualità dell’acqua. Ciò che rende il mangime OASE FishFit un prodotto d’eccellenza sono i beta-glucani che aiutano la buona digestione e rinforzano il sistema immunitario dei pesci. Il contenuto di astaxantina, inoltre, conferisce una perfetta colorazione.

Icon

I consigli dei professionisti

»I pesci sono animali pecilotermi. In presenza di basse temperature hanno meno appetito rispetto a quando si trovano in acque fortemente scaldate dal sole. Quindi somministrate il mangime sempre in modo proporzionato. Entro due o tre minuti il mangime dovrebbe essere completamente consumato. Il mangime per pesci che galleggia o affonda non fa altro che peggiorare la qualità dell’acqua!«